ARTI MARZIALI


Arti Marziali è un'espressione che racchiude in sé tutte le tipologie di arti legate al combattimento: Marte, infatti, è il dio greco della guerra. Anche il pugilato è un'arte marziale ma merita un discorso a parte. La nascita delle arti marziali è estremamente varia; alcune di queste hanno origini antichissime, altre più recenti ma tutte nascono per sconfiggere fisicamente un avversario e/o difendersi da un'aggressione fisica.
Dal punto di vista sportivo, l'unica federazione riconosciuta dal Comitato Olimpico è la FIJLKAM, che comprende Judo, Karate, Lotta e le altre arti marziali che sono inserite nei giochi olimpici. 
La pratica delle arti marziali richiede, dal punto di vista sportivo, grande conoscenza del proprio corpo, disciplina e una tecnica sopraffina unita a grande prestanza atletica. Ogni arte marziale ha un corpus di regole proprie volte alla tutela dei praticanti per uno svolgimento corretto degli incontri.
In tutte queste discipline gli atleti vengono divisi in categorie di peso, per garantire massima equità ed equilibrio agli incontri e far sì che possa avere maggiori possibilità di vittoria l'atleta con maggior padronanza tecnica.
Chi pratica queste attività, come il Judoka, il Karateka o il lottatore, è un atleta che deve avere doti di potenza, velocità ed esplosività; solo così potrà esprimere al meglio la propria tecnica. E' quindi un atleta chiamato a padroneggiare ottimamente la tecnica della propria disciplina e a sviluppare la massima potenza senza limitare la velocità degli arti. 
L'allenamento di questi atleti avrà quindi sedute dedicate alla forza e alla potenza pura alternate a sedute di velocità e di esplosività E' importantissimo che il corpo di un lottatore, di un karateka o di un judoka mantengano sempre il miglior rapporto peso-potenza, al fine di mantenere la massima rapidità nell'esecuzione del gesto tecnico.
In assoluto chi fa arti marziali, compie una serie di sforzi “puri”; il meccanismo energetico principale coinvolto in queste specialità è quello cosiddetto “anaerobico alattacido”: questo significa che il corpo, in uno sforzo così breve, utilizza principalmente come fonte energetica la fosfocreatina presente nel muscolo. Tuttavia per la durata degli incontri è utile mantenere una buona componente aerobica e, soprattutto negli sport con contatti continui (come la lotta libera, la lotta greco-romana o il Judo), una buona resistenza agli sforzi lattacidi.
L'integrazione a cui un atleta di arti marziali può fare ricorso per ottimizzare la propria prestazione sportiva è volta al recupero e al mantenimento muscolare (con amminoacidi ramificati e amminoacidi essenziali) e alla riduzione dello stress ossidativo con l'uso regolare di antiossidanti. Anche l'integrazione di creatina monoidrato, se condotta nei periodi giusti, può aiutare ad aumentare i livelli di creatina-fosfato nel muscolo e mantenere un'intensità di allenamento elevata.
Prodotti in evidenza
ENERGY SPECIAL - box da 30 pz
ALIMENTO ENERGETICO IN BARRETTE ADATTO PER LO SPORT
€ 60,00
CARNITINA extra
RESISTENZA PER IL TUO SPORT
€ 32,00
PROTEIN SPR
Integratore Alimentare di Proteine Vegetali della Soia
€ 23,90
SPORT COFFEE - box da 32 stick pack
CAFFÈ ENERGIZZATO PER LO SPORTIVO
€ 48,00
MALTOSHOT  Endurance Tropical    - Box da 50 pz
Integratore alimentare energetico per attività di endurance. Con 5 diversi carboidrati sequenziali. Senza caffeina.
€ 100,00
SPORT FRUIT Pesca-Arancia - box da 55 pz
FRUTTA ENERGIZZATA ADATTA PER LO SPORT
€ 110,00
HTP - Hydrolysed Top Protein
Whey idrolizzate con nucleotidi e ProHydrolase®
€ 49,00
STORE
LOCATOR

Scopri il punto vendita
più vicino alla tua città.
PROVINCIA

DISTANZA