La Biomeccanica della pedalata nella MTB - a cura del dr. Virduzzo - dottore in Scienze motorie e Maestro AMI

12/07/2014
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 002

Innanzitutto occorre posizionare i piedi sui pedali a sgancio rapido in modo corretto rispettando la morfologia e la postura degli arti inferiori, solamente dopo sarà possibile analizzare le varie fasi che compongono l'azione della pedalata. E' l'avampiede fissato al pedale che, con la sua rivoluzione, definisce le fasi della pedalata su 360°. Le fasi sono 4 e si possono distinguere l'una dall'altra in base alle loro caratteristiche: potremmo così parlare di due fasi attive (la fase I di spinta-appoggio anteriore e la fase III di trazione posteriore) e due fasi di passaggio (fase II e fase IV) denominate punto morto inferiore (pmi) e punto morto superiore (pms)i.

LE QUATTRO FASI

Fase I
E' quella che va da 20° dalla verticale del punto morto superiore a 145° circa; viene comunemente denominata fase di spinta o di estensione dell'arto inferiore. Per permettere una trasmissione ottimale delle forze sul perno pedale occorre che la posizione del pedale sia più orizzontale possibile;inoltre per ottenere un buon colpo di pedale e ed evitare problemi muscolari è opportuno che la tacchetta sia regolata in modo che il centro della prima testa metatarsale, ovvero il punto di massima spinta del piede, e il centro dell'asse del pedale siano sulla stessa linea verticale che interseca il piano orizzontale del pedale.

A normali frequenze di pedalata, 70-100 pedalate/minuto (rpm), con il punto d'appoggio all'interno della calzatura lontano dall'asse del pedale, si avrà una maggiore perdita d'energia meccanica. Oltre a dare un maggior rendimento, il pedale orizzontale in fase I garantisce anche una dinamica meno traumatica per l'arto inferiore. 

Fase II

La fase II o punto morto inferiore va da 145° a 215° ed è quella in cui il piatto pedale diventa obliquo all'indietro ed orientato verso l'alto da 45° a 50° e in cui vi è una transizione da una fase di appoggio/spinta a una fase di trazione.

Fase III
In questa fase, che va da 215° a 325°, il piatto pedale resta obliquo in avanti di circa 30° mentre la direzione delle forze di trazione arriva a circa 90°; alla fine di questa fase la posizione del piede è identica. Questa fase può anche essere chiamata fase di trazione, in quanto esprime il massimo momento di trazione posteriore.

Fase IV
Mentre la fase II è la fase di passaggio tra quella di spinta e quella di trazione, la fase IV rappresenta il passaggio da quella di trazione a quella di spinta. L'appoggio sul pedale passa da una fase obliqua, circa 325° alla posizione orizzontale raggiunta, a circa 20° dopo il passaggio della linea verticale. Occorre sottolineare che le 4 fasi qui descritte si realizzano con un ritmo di pedalata normale di 70-100 rpm; infatti, aumentando il ritmo tra 100 e 120 rpm, la seconda e la quarta fase sono spesso saltate. Se analizzassimo le forze trasmesse al pedale durante la pedalata potremmo notare che il65% circa è rappresentato da forze di spinta-appoggio (fase I), il 12% circa sono forze orizzontali all'indietro (fase II), il 17% circa sono forze di trazione (fase III) e il 6%circa sono forze orizzontali verso l'avanti (fase IV).Il ciclismo, a differenza di molti altri sport, rappresenta un esempio perfetto di catena cinetica chiusa, perché i piedi, il bacino e le mani sono praticamente fissi e i segmenti corporei devono muoversi attorno a questi punti.

iZeno Zani, Pedalare bene. Il posizionamento in bicicletta. La scelta del telaio e dei componenti. Il gesto e l’uso sequenziale del cambio rapporti, Ediciclo Editore, 2007



Prodotti in evidenza
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 003
Barretta Energetica per Sportivi con Beta-Alanina
€ 75,00
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 004
Whey idrolizzate con nucleotidi e ProHydrolase®
€ 119,90
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 005
T-SHIRT EthicSport - serie limitata
€ 19,90
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 006
Destrine di nuova generazione, migliore energia e più resistenza.
€ 42,00
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 007
EFFICIENZA PER IL TUO SPORT
€ 24,90
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 008
WAFER AD ALTO CONTENUTO PROTEICO
€ 30,00
ethicsport it 398-la_biomeccanica_della_pedalata_nella_mtb_-_a_cura_del_dr._virduzzo_-_dottore_in_scienze_motorie_e_maestro_ami 009
Whey idrolizzate con nucleotidi e ProHydrolase®
€ 36,00
STORE
LOCATOR

Scopri il punto vendita
più vicino alla tua città.
PROVINCIA

DISTANZA